Video finale di “La scuola…nella Rete: SCUOLA VIVA – ICS Ragazzi D’Europa – Casalnuovo”

0
PON Cittadinanza digitale
PON Cittadinanza digitale

Output prodotto nell’ambito del Modulo “La scuola…nella Rete”. Attività afferente al progetto “Non uno di meno”, Programma SCUOLA VIVA FSE 2014/2020, Regione Campania, anno scolastico 2016/2017, ICS “Ragazzi D’Europa” Casalnuovo di Napoli, Codice Ufficio NAP212

PON 2014-2020: Cittadinanza e Creatività Digitale

0
PON Cittadinanza digitale
PON Cittadinanza digitale
Fablab Olivetti PON Cittadinanza e cretività digitale
Fablab Olivetti PON Cittadinanza e cretività digitale

Approvata in Giunta Comunale di Succivo la Proposta di monitoraggio ambientale aereo del Fablab Olivetti

0
Phantom4 per Monitoraggio Ambientale Aereo
Phantom4 per Monitoraggio Ambientale Aereo
Monitoraggio ambientale Succivo
Monitoraggio ambientale Succivo

In data 31/03/2017 è stata approvata in Giunta Comunale di Succivo la proposta del Fablab Olivetti sul monitoraggio ambientale aereo e sull’utilizzo delle nuove tecnologie per realizzare una rete intelligente per contrastare sversamente illegale di rifiuti e roghi tossici.

Di seguito il protocollo e a breve una descrizione completa del progetto.

Qui è possibile scaricare la Delibera di Giunta

Oggetto: Proposta di sperimentazione a titolo gratuito del progetto della mappatura e del controllo della periferia di Succivo per la problematica della terra dei fuochi

Il Sottoscritto Giovanni Tuberosa, Presidente della Social – Società Cooperativa Sociale che opera sul territorio di Succivo attraverso le attività culturali e di ricerca di SfogliaAtella Lab e Fablab Olivetti con sede in Corso Atella, come proposto nell’assemblea del 4 Marzo 2017 denominata “Proposte per la Terra dei Fuochi” e rivolta alle attività e associazioni del territorio aderisce all’iniziativa e richiede di poter sperimentare il nostro progetto di mappatura e monitoraggio successivamente descritto.
La sperimentazione effettuata sarà condotta a titolo gratuito grazie alle strumentazioni del nostro laboratorio e consiste nell’utilizzo di un drone professionale Phantom4 della DJI da far sorvolare periodicamente su tutta la periferia succivese in modo da produrre delle riprese in qualità 4K dell’intera periferia e tracciare una cronistoria sugli sversamenti illeciti effettuati sul territorio. Grazie alle nuove tecnologie è possibile monitorare in tempo reale e in modo automatico l’intera periferia di Succivo semplicemente facendo sorvolare il drone ad un’altezza di 100 metri in modo da poter visionare anche zone difficilmente accessibili tramite auto. L’intento è duplice e cioè scoraggiare eventuali criminali ambientali incentivando un nuovo modo di videosorvegliare il territorio e tracciare una scaletta temporale degli versamenti da trasmettere alle autorità competenti in modo da permettere di studiare la tempistica di abbandono dei rifiuti e la loro tipologia e mettere in condizioni le autorità competenti di attuare le strategie migliori per contrastare e debellare questo triste fenomeno. Il progetto inoltre consiste in una seconda fase di sperimentazione di una rete intelligente di sensori che andrebbero a monitorare le zone sensibili individuate in modo che l’autorità competente sia avvisata in tempo reale di eventuali sversamenti e roghi.
In caso di parere positivo dell’Ente è richiesto un tavolo istituzionale in cui si può concordare con gli operatori impiegati nella proposta le azioni da intraprendere per iniziare la sperimentazione e i dati necessari per la realizzazione della suddetta.
Infine il Drone sarà pilotato a vista e fatto sorvolare su terreni agricoli e centri non urbani e abitati per garantire la sicurezza di cose e persone.
Inoltre si richiede l’autorizzazione di poter utilizzare il materiale prodotto e poter pubblicizzare e documentare la sperimentazione grazie alla nostra testata registrata al Tribunale di Napoli e denominata SOCIAL, attiva sul sito www.socialperiodico.it. Divulgare le attività svolte avranno la doppia utilità nel scoraggiare in anticipo eventuali intenzioni di sversamento e di pubblicizzare il primo progetto di monitoraggio ambientale condotto in Campania in cui la città e il Comune di Succivo potrebbe svolgere ruolo di protagonista in una battaglia che interessa tutti i cittadini. In attesa di un riscontro positivo ringraziamo per l’opportunità offerta e porgiamo cordiali saluti all’Ente.

Il 26 Dicembre alle 18 in Piazza a Succivo per farvi provare la realtà virtuale..sia per piccoli che per grandi

0
Oculus Touch al Fablab Olivetti
Oculus Touch al Fablab Olivetti
Fablab Olivetti in Piazza a Succivo
Fablab Olivetti in Piazza a Succivo

Corso Di Programmazione C/ C++ Per Ragazzi

0
Corso C al Fablab Olivetti
Corso C al Fablab Olivetti
Fablab Olivetti - Coding
Fablab Olivetti – Coding

Il coding è un’attività per bambini e adolescenti in rapida crescita, perfetta non solo per chi sogna di diventare un programmatore da grande ma soprattutto per abituare i più giovani al pensiero computazionale o algoritmico, che implica la capacità di trovare una soluzione a un problema e svilupparla.

Il corso di programmazione C e C++ proposto dal FabLab Olivetti di Succivo, pensato e messo a punto per ragazzi dai 13 ai 18 anni, mira, attraverso un approccio empirico, a favorire un’acquisizione completa e approfondita del linguaggio C/C++ e di tutti i suoi elementi caratterizzanti.
L’obiettivo è trasformare i ragazzi da usufruitori passivi della tecnologia in soggetti attivi, capaci non solo di comprenderne i meccanismi più intimi, ma di generarli.

LE LEZIONI

Le 10 lezioni in cui è articolato il corso, pensato per un massimo di 7 partecipanti, si svolgeranno sempre di Sabato, a partire dal 26 Novembre, dalle 16.30 alle 18.30.
Nel corso delle lezioni, basate sul learning by doing, numerosi momenti saranno dedicati a esercitazioni pratiche e alla realizzazione di piccoli progetti.

COSTI

La quota di partecipazione al corso è di 150€ e comprende inoltre l’accesso gratuito al laboratorio dal Lunedì al Venerdì

Aula Studio Fablab Olivetti

0
Sala Studio Fablab Olivetti
Sala Studio Fablab Olivetti

Il FabLab Olivetti di Succivo mette a disposizione di tutti gli studenti la propria aula studio. L’aula, che dispone di circa 40 posti a sedere, offre agli studenti una vasta gamma di risorse (libri, riviste di elettronica, wireless, cd e dvd) e la possibilità all’occorrenza di usufruire di strumentazioni professionali (Arduino, Stampante 3D, Raspeberry Pi 2, Oscilloscopio, Generatore di funzioni, Alimentatore stabilizzato da tavolo, Multimetro, Oculus Rift, Postazione Mac pro, Quadricottero Phantom 4) e servizi qualificati (Prestito libri, Servizi ai laureandi, Assistenza Software e Hardware, sostegno studenti universitari per discipline scientifiche). L’aula è collegata ad una serie di strutture di supporto quali angolo ristoro, sala audiovideo, studio di progettazione e di consulenze tecnico-informatiche, gestite dalla Social – Società Cooperativa. L’accesso all’aula è gratuito e segue gli orari di apertura e chiusura del FabLab Olivetti.

 

Stampante 3DRAG

0
3DRAG Fablab Olivetti
3DRAG Fablab Olivetti

Stampante 3D versione 1.2 in kit, completa di piatto riscaldato, in grado di stampare oggetti di dimensione massima di 20 x 20 x 20 centimetri utilizzando filo di ABS o PLA da 3 mm. Estremamente veloce nelle stampe e precisa anche alle velocità più elevate. Compatibile con tutti i software e i firmware RepRap disponibili gratuitamente, consente di creare oggetti in materiale plastico di qualsiasi forma. Realizzata con profili di alluminio studiati per fissaggio ad incastro. Progettata e realizzata per offrire leggerezza e rigidità per la soppressione delle vibrazioni e delle risonanze indesiderate. La stampante utilizza il sistema X/Y per il piano di stampa e Z per il carrello. Questa particolare configurazione consente di semplificare il sistema di estrusione che, non dovendo più muoversi su un asse orizzontale, viene semplicemente fissato alla struttura che si sposta sull’asse Z. Le misure sono state studiate per conferire alla stampante compattezza e un baricentro basso, allineato con le due cinghie. Il supporto per il piatto di stampa è stato progettato per ospitare una piastra in vetronite riscaldata che favorisce una buona aderenza del materiale di stampa (PLA / ABS) riducendo il rischio di distacco degli oggetti in ABS. Per la stampa è richiesto un computer (Mac, Win o Linux) e una connessione a internet per utilizzare il manuale delle istruzioni di montaggio. Il piatto riscaldato fornito permette di stampare senza problemi oggetti in PLA, per la stampa con ABS o altro materiale si consiglia l’utilizzo dei Fogli di Stampa 3D o del piatto 3D Heather Plate.

Stampante 3D Inno3D M1

0
INNO3D Fablab Olivetti
INNO3D Fablab Olivetti

Il metodo di stampa delle Inno3D M1 e D1 è basato sulla tecnologia FDM ( ovvero modeling a deposizione fusa ). Gli oggetti creati con una stampante FDM, come le Inno3D M1/D1, sono copie perfettamente uguali a quelle presenti nei files di tipo CAD ( creati con l’aiuto della grafica del computer ). Prima che un oggetto venga stampato, la propria estensione CAD viene convertita in un formato che la stampante 3D può comprendere – come ad esempio il formato STL.

Durante l’avanzamento della stampa, il materiale prende la forma, grazie alla presenza di una bobina che avvolge un materiale plastico filamentoso. Durante la stampa questo materiale filamentoso viene estruso da un ugello riscaldato. Questo ugello scioglie i filamenti di materiale plastico per poi depositarli su una piattaforma piana. Sia l’ugello che la piattaforma sono controllati dal computer che traduce le dimensioni degli oggetti in matrici tridimensionali sui tre assi delle coordinate ( X, Y, Z ). In questa maniera sia l’ugello che la base saranno sempre perfettamente sincronizzati.

Nelle stampanti 3D M1/D1, l’ugello di estrusione si muove orizzontalmente sulla piattaforma di costruzione, mentre quest’ultima si muove verticalmente, disegnando la sezione trasversale di un oggetto sulla piattaforma. Questo sottile strato di plastica si raffredda e indurisce rapidamente legandosi immediatamente allo strato sottostante. Una volta che uno strato viene completato, la piattaforma si abbassa – solitamente di 1.5mm ( un sedicesimo di pollice ) – per far spazio al prossimo strato di plastica.

La durata della stampa dipende dalla grandezza dell’oggetto che si desidera creare. Per i piccoli oggetti – circa 5.06 cm3 – alti e/o sottili, la stampa è abbastanza veloce, mentre per oggetti larghi o dalla geometria complessa, richiedono maggior tempo di stampa. Una volta che l’oggetto sarà ultimato dalle stampanti 3D M1/D1, i materiali di supporto potranno essere rimossi con facilità semplicemente staccandoli con una mano. Gli oggetti creati potranno inoltre essere sabbiati, fresati, pitturati o nichelati per migliorare le funzioni e l’estetica.

Social Instagram

SfogliaAtella Lab