GEN20 Victorzeta e i Fiori Blu / Ven 20 Gennaio / @ SfogliaAtella Lab
GEN20 Victorzeta e i Fiori Blu / Ven 20 Gennaio / @ SfogliaAtella Lab

Cari soci, amici, simpatizzanti,
non ci fermiamo mai…e anche stavolta vi proponiamo un fatto veramente bello assaj, assolutamente da non perdere!
Continuano i Live di SfogliaAtella Lab: Vi aspettiamo tutti Venerdì 20 Gennaio con:

<< Victorzeta e i Fiori Blu >>

Sarà davvero una bellissima serata musicale all’insegna dell’allegria e della buona musica perciò
VI ASPETTIAMO COME SEMPRE STRANUMEROSI!!!

Start 21.30
Indirizzo Corso Atella 5 Succivo (CE)
Contributo Associativo 2€

BIO: VICTORZETA E I FIORI BLU

Il progetto Victorzeta e i Fiori Blu nasce nel 2011 dalla collaborazione di Ugo Russo, (già frontman dei Crisma33 e autore per la Warner Chappell e vincitore di Giovani Suoni 2009) e Raffaele Vitiello.
Entrambi fondono le proprie esperienze creando, attraverso l’ausilio di numerosi musicisti, un pop folk mediterraneo con radici cantautorali con una forte impronta teatrale.
I Victorzeta s’impongono subito vincendo il Bulbart Festival sezione ‘Musica di Qualità’ e il Premio ‘Oltre la Siepe- Interland Music Festival’. Nell’Aprile 2013 presentano il primo disco ‘Dans le Rêve’ presso la Feltrinelli di Napoli, e nell’estate dello stesso anno partecipano al Meeting del Mare, Voci dal Sud, Sant’Elmo Estate, Pummarock Festival e Joggi Avant Folk Festival, dividendo il palco con Marta sui Tubi, i Ministri, Vinicio Capossela, Meganoidi, Sud Sound Sistem e Nobraino. A oggi i Victorzeta hanno in attivo più di cento concerti in tutta Italia e stanno preparando un nuovo disco la cui uscita è prevista nel 2015.
Recentemente hanno preso parte Al ‘Open Sud Festival’, e al ‘N’Ata Bagnoli’ in cui affiancano Bennato, Gragnaniello e altri artisti della scena campana.
L’aspetto audiovisivo dei Victorzeta è curato dalla regista Elena de Candia, la quale ha girato una ripresa negli studi Rai e tre videoclip ufficiali dalla band, di cui uno vincitore del Procida film Festival, vincitrice G awards, finalista al Napoli Film Festival e due in rassegna all’ Italian Film Fest (USA).

“ Dans le Rêve”
Un disco di citazioni e innumerevoli rimandi: “Dans le rêve” è il titolo di una prima raccolta di opere di Bertrand-Jean Redon, d’impronta fortemente simbolista e surrealista.
Victorzeta e i “Fiori blu” (ovviamente presi in prestito da R.Queneau) è un caleidoscopio dentro cui il mondo, per come è, viene filtrato e rielaborato, in chiave fortemente allegorica, sarcastica e distopica, per mezzo dei più vari logos musicali.
Da Tom Waits a Giorgio Gaber, Celentano, f.lli Bennato, De Andrè, Battiato, Jannacci, Lauzi, Paoli,Tenco, Capossela, fino a P. di Capri e F. Califano, Mina, la Vanoni e a tanti altri ancora, siamo debitori e impenitenti sciorinatori di versi e frasi, suggeriteci in tempi di quasi-sogno.
Le chiavi musicali spaziano dal folk, reggae, ska, bossa, latin, manouche, musica balcanica con qualche chicca blues, una su tutte l’omaggio a Giorgio Gaber nella bonus track.
Da segnalare inoltre l’omaggio al poeta polacco Czeslaw Miłosz, premio nobel nel 1980, celebrato nei versi del suo celebre poema Tak mało (così poco), come intro e all’interno della ballata folk Numeri0123,
“Nuove Strade” vuole essere un omaggio al film “la Strada”, di Federico Fellini, premio oscar come miglior film straniero nel 1957.
Ogni elemento de i Victorzeta e i Fiori Blu appartiene alla scena underground napoletana come Crisma33, Gentleman’s agreement, Gnut, Babele e Toubab.