Funder35
Funder35
Il progetto prevede la costituzione di una “Cabina di Regia” che dovrà favorire la nascita di un saldo legame tra imprenditoria, commercio e cultura, volto al rilancio territoriale. Essa, grazie alle potenzialità di un consorzio di idee e di intenti, fungerà da collante tra associazioni e attività commerciali e tramite la redazione di un calendario folto di eventi culturali e commerciali contribuirà al rilancio del centro urbano. La cabina di regia dovrà animare il paese con eventi, fiere e iniziative culturali che esaltino storia, patrimonio artistico e commercio. Tale aggregazione di esperienze e professionalità dovrà inoltre favorire la conoscenza di strumenti innovativi che oltre ad agevolare e rilanciare il commercio assolveranno alla funzione di sensibilizzare i cittadini su temi etici ed economici. Il tutto sarà supportato da una piattaforma online, con APP e QCODE, che oltre a pubblicizzare eventi offrirà ai commercianti uno spazio on line su cui vendere e sponsorizzarsi.

 

Obiettivi L’obiettivo è mettere a sistema le forze attive in una città, in particolare associazioni culturali, e fare della cultura il traino dell’economia locale. Nei 2 anni supportati dal contributo sarà possibile far maturare esperienza professionale ai ragazzi, rappresentanti delle associazioni coinvolte, nonchè dotare la cabina di regia degli strumenti utili per le attività proposte. Il fine è sfruttare tutti i vantaggi della cooperazione, della presenza di una cabina di regia che tramite eventi e attività attiri nuovi clienti, nonchè del consorziarsi con altre attività commerciali e abbattere costi di consulenze, acquisti e servizi. Le esperienze maturate garantiranno inoltre sopravvivenza oltre ai due anni alla cabina di regia; essa diverrà autosostenibile grazie a finanziamenti, attività commerciali e soprattutto grazie ai proventi delle varie attività. Il progetto conferirà inoltre un’impronta professionale alle attività associative locali, trasformando così la passione in produzione.
Strategia La strategia pensata per raggiungere i suddetti obiettivi è la costituzione di una cabina di regia con 6 responsabili, ognuno specializzato in uno specifico ambito, che comunichi con commercianti, enti pubblici e con associazioni. Ad affiancare la cabina di regia ci sarà un consorzio di attività commerciali strutturate come centro commerciale naturale, e un forum di associazioni che si occuperà di realizzare le iniziative proposte. Ciascuna iniziativa sarà supportata da un parco strumenti per favorire la realizzazione di ogni tipo di attività. L’acquisto è privilegiato rispetto all’affitto giacchè la proprietà degli strumenti potrà generare ulteriori entrate con l’affitto anche alle stesse attività commerciali e associazioni che volessero realizzare iniziative al di fuori di quelle già in calendario. Inoltre saranno utilizzati a supporto del progetto tutti i moderni strumenti di comunicazione (portale web, APP, la redazione di un giornale già registrato al Tribunale di Napoli).
Risultati attesi I risultati attesi riguardano la valorizzazione delle eccellenze e delle professionalità provenienti dal mondo associativo e il loro successivo inserimento nel mercato del lavoro grazie alla valorizzazione del commercio locale. Si punta a creare dalla cabina di regia una startup che abbia sia il compito di “animare” la città con eventi culturali, sia quello di fare rete con tutti gli operatori commerciali e culturali del territorio. Infatti dalla previsione economica dei primi tre anni consultabile all’interno del conto economico si può evincere con chiarezza che dopo il primo anno di attività sarà possibile contare su una attività economica autosufficiente che si mantiene e si autoalimenta grazie agli introiti di ogni evento e che pur mantenendo lo scopo mutualistico riesce a retribuire tutti gli operatori impegnati nella realizzazione delle attività.